Sicurezza cyber: escalation di attacchi, +24% gravi

Allarmanti i dati della nuova edizione del Rapporto Clusit sulla sicurezza cyber. I primi sei mesi del 2021 hanno evidenziato un incremento dei crimini informatici, con 1.053 attacchi cyber definiti gravi.


I primi sei mesi del 2021 hanno evidenziato un serio aggravamento della situazione sul fronte della sicurezza cyber. Sono molto eloquenti e allarmanti, infatti, i dati dell’edizione 2021 del Rapporto Clusit. Nel primo semestre di quest'anno sono stati analizzati 1.053 attacchi cyber gravi, ovvero con un impatto sistemico in diversi aspetti della società, della politica, dell’economia e della geopolitica.

Si è verificato un aumento del 24% rispetto allo stesso periodo del 2020, per una media mensile di attacchi gravi pari a 170, contro i 156 del 2020. Questa crescita esponenziale, secondo i ricercatori di Clusit, è inoltre con buona probabilità sottostimata, poiché il campione analizzato comprende esclusivamente attacchi di pubblico dominio e, tra questi, alcune classi di incidenti sono sistematicamente sottorappresentate.

Nel primo semestre 2021 sono in aumento del 21% gli attacchi gravi compiuti per finalità di “Cybercrime”, ovvero per estorcere denaro alle vittime, che oggi rappresentano l’88% del totale. Sono inoltre cresciuti del 18% gli attacchi riferibili a “Information Warfare”, la cosiddetta “guerra delle informazioni”; in diminuzione, invece, quelli classificati come attività di “Cyber Espionage” (-36,7%), dopo il picco straordinario del 2020 dovuto principalmente allo spionaggio relativo allo sviluppo di vaccini e cure per il Covid-19, come evidenziato nel Rapporto Clusit dello scorso anno.

Il PNRR, un'occasione per colmare lacune in ambito cyber 

"Da anni siamo di fronte a problematiche che per natura, gravità e dimensione travalicano costantemente i confini dell’ICT e della stessa Cyber Security e hanno impatti profondi, duraturi e sistemici su ogni aspetto della società, della politica, dell’economia e della geopolitica”, sottolinea Andrea Zapparoli Manzoni, co-autore del Rapporto Clusit e membro del Comitato Direttivo Clusit.  In riferimento al nostro Paese, Zapparoli Manzoni prosegue: “Auspichiamo che il PNRR, che complessivamente alloca circa 45 miliardi di euro per la transizione digitale, possa rappresentare per l’Italia l’occasione di mettersi al passo e colmare le proprie lacune anche in ambito cyber, per portare a una significativa riduzione della superficie di attacco esposta dal Paese”. 

Secondo gli esperti di Clusit si tratta “un’emergenza globale” con perdite stimate per le falle della cybersecurity pari a 6 trilioni di dollari per il 2021, che incidono ormai per una percentuale significativa del GDP mondiale, con un tasso di peggioramento annuale a 2 cifre ed un valore pari a 3 volte il PIL italiano.


www.fedeprivacy.org


Tag:   Cybersecurity Sicurezza informatica Federprivacy Rapporto CLUSIT 2021 PNRR transizione digitale cybercrime attacchi informatici Andrea Zapparoli Manzoni

Le ultime News
Cloud Compliance Market, dai 30 ai 59,1 miliardi di dollari

Cloud Compliance Market, dai 30 ai 59,1 miliardi di dollari

19/09/2022

Un nuovo studio prevede che il mercato globale dei componenti e dei servizi per la conformità del cloud raddoppierà il proprio valore entro il 2027.

Videosorveglianza: previsioni di crescita al 2027

Videosorveglianza: previsioni di crescita al 2027

01/09/2022

Supererà i 76 miliardi di dollari entro il 2027, con un CAGR del 9,4%: i dati dell’ultimo report di Marketsandmarkets dedicato al mercato della videosorveglianza.

Sicurezza e intelligenza artificiale, un'accoppiata vincente

Sicurezza e intelligenza artificiale, un'accoppiata vincente

19/08/2022

L’accoppiata videocamere e AI accresce infatti in modo significativo il livello di sicurezza e di prevenzione che questi sistemi sono in grado di garantire.

secsolutionforum: le date 2023 e l’apertura della “call for paper”

secsolutionforum: le date 2023 e l’apertura della “call for paper”

05/08/2022

La nuova normalità richiede adattabilità. E qualche certezza: torna secsolutionforum.

Lo streaming intelligente nel futuro del Video Management System

Lo streaming intelligente nel futuro del Video Management System

14/07/2022

L’analisi condotta da MarketsandMarkets rivela le opportunità del VMS market e ne individua i segmenti di maggiore crescita

Autenticazione multifattore: CAGR al 16,2% fino al 2026

Autenticazione multifattore: CAGR al 16,2% fino al 2026

17/06/2022

Le previsioni di crescita del Multi-Factor Authentication Market tra il 2021 e il 2026

Mercato dell’IoT, previsioni di crescita fino al 2026

Mercato dell’IoT, previsioni di crescita fino al 2026

09/06/2022

Valore globale, indice e fattori di crescita del mercato IoT nell’ultima analisi condotta da marketsandmarkets

Previsioni di crescita per il mercato della sicurezza perimetrale

Previsioni di crescita per il mercato della sicurezza perimetrale

26/05/2022

Oltre 132 miliardi di dollari entro il 2030, a un tasso CAGR del 9,4%, secondo il report di Grand View Research

secsolutionforum: l’edizione 2022 conferma il successo della formula

secsolutionforum: l’edizione 2022 conferma il successo della formula

02/05/2022

Quattro giornate di diretta, con una media di 700 collegamenti al giorno: grande apprezzamento per la maratona digitale della sicurezza, che si è conclusa venerdì scorso

Analisi video e AI per la Smart City, nuove applicazioni a valore aggiunto: segui la diretta

Analisi video e AI per la Smart City, nuove applicazioni a valore aggiunto: segui la diretta

29/04/2022

Oggi a secsolutionforum, nell’ultimo giorno di live streaming, Francesco Paradiso di Hanwha Techwin Europe presenta soluzioni avanzate e aperte, che consentono l’erogazione di nuovi servizi a beneficio di cittadini e comunità


Tutte le news